Montecorice, il Consiglio di Stato boccia progetto immobiliare a San Nicola a Mare

Bocciato anche dal Consiglio di Stato il progetto della Nusco Immobiliare che prevedeva la realizzazione di 116 unità abitative più locali commerciali, a Montecorice, in località San Nicola a Mare.

Ad opporsi il comune cilentano, la Provincia di Salerno e Legambiente, che si erano rivolti ai giudici amministrativi.

Il Consiglio di Stato, organo d’appello, ha ora messo la parola “fine” sulla vicenda, confermando, dopo il Tar di Salerno, il proprio diniego al progetto. Il progetto era nato nel 2006, quando Nusco Immobiliare aveva acquistato un’area di 67.000 metri quadrati a San Nicola, una delle frazioni di Montecorice. Nel 2012, il progetto fu approvato dall’allora amministrazione comunale.

L’arrivo a palazzo di città del nuovo sindaco Pierpaolo Piccirillo, con una deliberazione di giunta comunale annullò il Pua (piano urbanistico attuativo).

Fece seguito un analogo provvedimento del consiglio comunale. Da qui il ricorso prima il Tar poi al Consiglio di Stato.

Il territorio è salvo, gridano gli ambientalisti, da sempre contrari al progetto.

Lascia un Commento