Ci sono voluti tre faticosi tentativi ma alla fine mamma caretta caretta è riuscita a deporre le uova.

Nella giornata di ieri la tartaruga marina aveva individuato la spiaggia di Baia Arena a Montecorice per far nascere i suoi piccoli e per ben tre volte ha provato a nidificare.

Risalendo la spiaggia per deporre le uova, la tartaruga una prima volta si è scontrata con ombrelloni e lettini, poi una seconda volta è stata presa d’assalto dai bagnanti che volevano accarezzarla e una terza volta ha desistito dopo l’ennesimo ostacolo. Solo a tarda sera, con la spiaggia vuota, la Caretta Caretta è riuscita nel suo intento.

La nidificazione, la terza dopo Palinuro e Ascea, è avvenuta senza alcun problema anche grazie all’intervento dei veterinari e biologi marini di Legambiente, del Museo del Mare di Pioppi e della Stazione zoologica di Napoli. 

La tartaruga è stata censita e dotata di GPS per essere poi monitorata. La schiusa delle uova è prevista per metà settembre.