Missione in Lettonia, il contingente italiano ha terminato l’intenso ciclo addestrativo

I militari del 4° Reggimento Carri di Persano hanno concluso il ciclo di addestramento nell’ambito dell’operazione “Baltic Guardian” in Lettonia, dove il contingente italiano è schierato nella missione presso la base di Ādaži.

Il ciclo addestrativo denominato “Reaper Prime” ha lo scopo di preparare le unità per un successivo impiego congiunto in attività addestrative con altri Paesi dell’Alleanza Atlantica.  

Numerose le attività addestrative condotte dalla compagnia di fanteria pesante del contingente italiano costituita da personale del 1° reggimento bersaglieri e del 4° reggimento carri. Le attività svolte hanno permesso di addestrare ed amalgamare il personale mediante l’impiego dell’equipaggiamento, dell’armamento, dei mezzi tattici e dei veicoli corazzati da combattimento, perfezionando le procedure tecnico tattiche di impiego e l’attività di comando e controllo da parte del comando di compagnia.

Il 4° reggimento carri di Persano per l’esigenza ha messo a disposizione in Lettonia un plotone equipaggiato con carri armati C1 Ariete e proprio personale di staff che opera nell’ambito del Comando del contingente. 

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento