Minori (SA) – La Villa Marittima diventa sito archeologico multimediale

Sarà presentato domani alle 11 presso il Museo Diocesano San Matteo di Salerno il progetto “Ozi Marittimi, storie sensibili nelle villae romane della Costa d’Amalfi”, il cui scopo è quello di sottrarre al degrado uno dei luoghi simbolo dell’otium romano in Costa d’Amalfi, la Villa Marittima Romana di Minori. Il progetto, promosso dal Comune di Minori, e finanziato dalla Regione Campania e dalla Soprintendenza ai Beni Archeologici, dovrebbe essere capace non solo di risolvere carenze strutturali ma di accreditare la villa di Minori nel circuito dei grandi attrattori turistici, anche mediante l’impiego di animazioni e multimedialità. A presentare l’importante intervento conservativo del sito archeologico di Minori, saranno il Soprintendente ai Beni Archeologici, Adele Campanelli, ed i sindaci di Minori, Andrea Reale, Positano Michele De Lucia, Tramonti Antonio Giordano e Vietri sul Mare Franco Benincasa.

Lascia un Commento