Ministro macedone a Salerno ‘oltre 200 imprese italiane investono da noi’

Ieri, alla sede della provincia di Salerno, la visita del ministro degli Investimenti Esteri macedone Jerry Naumoff. All’incontro, tra gli altri, anche il presidente della Provincia Giuseppe Canfora, il sindaco di Salerno Vincenzo Napoli, il presidente dell’Associazione Imprese Italiane nel Mondo Giuseppe Funicelli e l’ex ambasciatore in Macedonia Ernesto Massimo Bellelli.

Il ministro ha illustrato le grandi opportunità per le imprese salernitane che il piccolo stato della Macedonia, crocevia per l’Europa e per l’Asia, potrebbe offrire.

“La Macedonia – ha spiegato il ministro Naumoff – è il primo stato ‘pro business’ in Europa, grazie alla sue ampie aree di libero commercio: ha una crescita del prodotto interno lordo del 4% all’anno”.

Il ministro ha poi spiegato che oggi sono circa 200 aziende italiane hanno scelto di investire in Macedonia, grazie alla possibilità di poter godere di dieci anni senza tassazione.

La Macedonia è inoltre il paese più giovane in Europa, con il 41% della popolazione che ha meno di trent’anni. Nelle scuole gli alunni imparano l’inglese sin dall’asilo. In ogni villaggio, a partire dalla scuola di primo grado, tutti i bambini usano il computer e anche i tablet. E’ uno Stato che investe il 6% del Pil in istruzione.

In Macedonia, secondo il ministro naumoff, i costi operativi per le imprese sono i più bassi d’Europa, la manodopera è qualificata e la tassazione è la più bassa in Europa.

Lascia un Commento