Ministro Giustizia Bonafede al Giffoni FF annuncia decreto Squadra Speciale giustizia minori

Il ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede, intervenendo ieri alla 49/ma edizione del Giffoni Film Festival ha annunciato la firma del decreto che istituisce la nuova Squadra speciale di giustizia per i minori. Secondo Bonafede occorre mettere il ”Fiato sul collo agli operatori”, e poi c’è bisogno di una ”banca dati” e di un ”nuovo quadro normativo”. 

Il tema è di grande attualità dopo lo scandalo degli affidi a Bibbiano finito al centro di un’inchiesta della magistratura chiamata “Angeli e Demoni“. Secondo gli investigatori, alcuni bambini sarebbero stati sottratti alle famiglie sulla base di dichiarazioni e relazioni manipolate, per poi essere affidati ad amici e conoscenti dei soggetti coinvolti, che ricevevano la somma mensile prevista in questi casi dalla legge. 

“Il mondo degli affidi dei minori è spezzato tra competenze e anomalie istituzionali. I bambini, invece, devono essere protetti. La giustizia – spiega il ministro Bonafede – deve far sentire il suo fiato sul collo agli operatori. C’è già una proposta di commissione in parlamento. Io come ministro ho la possibilità di accelerare i tempi”. 

Gli obiettivi sono il monitoraggio e il controllo su quello che accade al minore in tutto il percorso. Oggi lo Stato ha occhi aperti su quello che accade a un bambino fino a un certo punto. Serve, dice il ministro, “una banca dati omogenea e la task force ‘potrà lavorare a confrontare i dati”. Inoltre si lavorerà ad un nuovo quadro normativo in modo che la giustizia possa avere gli occhi aperti su tutto, oltre ovviamente a coordinarsi con gli altri organi competenti e alla commissione del Parlamento.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento