Mille visitatori la scorsa settimana a San Pietro a Corte

Non solo Luci d’Artista: a Salerno sta destando l’attenzione e l’interesse del pubblico anche il complesso di San Pietro a Corte, nel centro storico della città, che solo nella scorsa settimana ha registrato oltre 1000 presenze. Merito del fascino del luogo, ma anche di alcune iniziative che riguardano il complesso, come un’apertura no-stop, dal martedì alla domenica, dalle 9.30 alle 18.30 ad ingresso gratuito. In questi giorni, infatti, e fino al 28 gennaio 2017 l’Ipogeo è interessato dal progetto “Salerno in particolare – Beni culturali e innovazione”, curato dall’Università, Databenc e Soprintendenza, che accompagna i visitatori in una ricostruzione virtuale che illustra la lunghissima vita del monumento. Le installazioni dedicate a San Pietro a Corte prevedono diversi livelli di fruizione. Sono state, infatti, realizzate:

– Una Linea del Tempo, dalla consultazione rapida e intuitiva, finalizzata a fornire una visione della storia del monumento in relazione alle trasformazioni politiche, sociali, culturali di Salerno, offrendo approfondimenti sulle sue fasi di vita o su eventi che lo hanno riguardato.

– Una ricostruzione 3D in realtà virtuale Hippocratica Civitas, relativa alla fase romana di San Pietro a Corte. Il gioco consiste in un percorso a prove di tema archeologico, il cui superamento consente di visitare virtualmente i vari ambienti di una ricostruzione simulata del complesso antico.

– Una storia multimediale dal nome San Pietro a Corte nei Secoli, che illustra la lunghissima vita del complesso archeologico attraverso tutte le sue fasi con l’ausilio di una voce narrante, di effetti luminosi e proiezioni e tecniche di Image Mapping 3D.

Lascia un Commento