Migranti a Salerno, due delle 26 donne senza vita hanno un nome

Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo
Radio ALFA, LIVE • LOCAL • SOCIAL

Hanno un nome due delle ventisei donne nigeriane arrivate senza vita, domenica scorsa, al porto di Salerno a bordo della nave spagnola Cantabria.

La prima ragazza si chiamava Marian Shaka, aveva 20 anni ed era nata il 7 febbraio 1997 in Nigeria. A riconoscerla il marito.

 

Riconosciuta dal fratello anche una seconda giovane, Osato Osaro, anche lei di 20 anni.

Alcune delle donne decedute indossavano due pantaloni, due slip, due t-shirt, molto probabilmente come ricambio da portare con sé; altre, invece, non avevano la parte di sopra degli indumenti, probabilmente rovinatasi durante il naufragio.

I funerali saranno celebrati nei prossimi giorni. I corpi saranno sepolti nei cimiteri dei comuni salernitani che hanno dato disponibilità.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Vipnet, la soluzione per internet e voip senza linea fissa

Lascia un Commento

Contattaci whatsapp