Migranti, per i giovani urgente azione dell’Unione Europea. Il commento di don Vincenzo Federico

Il 70% dei giovani italiani è convinto che per affrontare in maniera adeguata i flussi migratori più che le soluzioni nazionali sia necessaria e urgente un'azione comune dell'Unione Europea.

Per la preoccupazione dell'impatto della crescita dei flussi di arrivo sulle rotte del Mediterraneo e le difficoltà di gestione e integrazione culturale – insieme alla bassa fiducia nelle istituzioni locali – i giovani italiani sono quelli che meno considerano efficaci le soluzioni nazionali e più invocano un'azione comune di Bruxelles.

Sono questi i dati emersi dall'Indagine – promossa dall'Osservatorio giovani dell'Istituto Toniolo e realizzata da IPSOS condotta su un campione di oltre 6 mila giovani tra i 18 e i 32 anni in Italia, Francia, Regno Unito, Germania, Spagna e Polonia.

Riascolta il commento di don Vincenzo Federico, direttore regionale della Caritas

don Vincenzo Federico

Lascia un Commento