Migranti, falsi documenti per permessi di soggiorno anche a Salerno

Immigrazione in apertura. Sarebbero state presentate anche all’ufficio provinciale di Salerno, le domande per ottenere permessi di soggiorno in base però a falsa documentazione che oggi ha portato al rinvio a giudizio di dieci persone accusate di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, dal Gip del Tribunale di Siracusa.

Secondo la Procura di Siracusa gli indagati, tra cui anche imprenditori agricoli, avrebbero predisposto documenti falsi, dal 2009 al 2011, per ottenere permessi di soggiorno per motivi di lavoro per circa mille stranieri intascando poi i soldi dei migranti fittiziamente assunti come braccianti agricoli. Dei mille, meno di cento sarebbero entrati in Italia.

Diverse domande sarebbero state appunto presentate anche a Salerno oltre che a Grosseto, Latina, Mantova, Parma, Reggio Emilia, Ragusa, Siracusa, Treviso e Verona.

Lascia un Commento