Migranti, 32mila domande di regolarizzazione. La Campania tra le prime per numero di richieste

Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo
Radio ALFA, LIVE • LOCAL • SOCIAL

Sono 32mila le domande di regolarizzazione dei migranti arrivate con modalità telematica al Viminale alla data del primo giugno: circa 24mila sono già perfezionate e circa 8mila in corso di lavorazione. Ma il dato, segnala il ministero, “è in costante crescita”. Fra un mese, il 15 luglio, si chiude la possibilità dell’emersione.

A fare la parte del leone sono colf e badanti, che rappresentano il 91% delle domande già perfezionate e il 76% di quella in lavorazione. 

Per quanto riguarda colf e badanti, le maggiori richieste sono arrivate dalla Lombardia, quasi 8mila domande, seguita da Campania con circa 2.700 domande di regolarizzazione. Per il lavoro agricolo, la Campania è invece al primo posto, con 554 domande, seguita dalla Sicilia (448) e dal Lazio (408). Nella distribuzione delle richieste per Paese di provenienza del lavoratore, ai primi posti risultano il Marocco, l’Egitto e il Bangladesh per il lavoro domestico e di assistenza alla persona; l’India, l’Albania e il Marocco per l’agricoltura e l’allevamento.

Su 23.950 datori di lavoro che hanno perfezionato la domanda di regolarizzazione, 17.294 sono italiani (il 72% del totale). In queste due settimane sono 1.208 le richieste di permesso di soggiorno temporaneo presentate agli sportelli postali da cittadini stranieri. Per accedere alla procedura il datore di lavoro deve prima versare un contributo forfettario di 500 euro. Nel caso di dichiarazione di sussistenza di un rapporto di lavoro irregolare, deve aggiungere il pagamento delle somme dovute a titolo retributivo, contributivo e fiscale. Il reddito del datore deve essere di almeno 30mila euro annui.

 

Per regolarizzare le badanti non occorre invece dimostrare il possesso di un reddito ma solo esibire, al momento della convocazione presso lo Sportello Unico, il certificato medico dal quale risulti la limitazione dell’autosufficienza dovuta a patologie o handicap.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Vipnet, la soluzione per internet e voip senza linea fissa

Lascia un Commento

Contattaci whatsapp