Migliorano le condizioni del 15enne accoltellato al Genovesi. I compagni in corteo

Trapelano poche notizie dal Ruggi di Salerno, ma secondo le poche che superano il rigido protocollo di riservatezza nei confronti di un minore, Carmine, il 15enne accoltellato ieri da un coetaneo, sta rispondendo a tutte le cure. La sua tempra è forte e seppure sia ancora in prognosi riservata, non ci sono più pericoli per la sua vita. La ferita alla giugulare se non suturata immediatamente avrebbe potuto portare ad una morte rapida ma la tempestività dei soccorsi e l’abilità dell’equipe di chirurghi del Ruggi, hanno evitato la tragedia.
Il ragazzo resta sotto osservazione ma dovrà presto sottoporsi ad un altro delicato intervento chirurgico.
Intanto sembra che ieri ci sia stato un vano tentativo di contatto da parte della famiglia dell’aggressore che ha provato ad avvicinare i genitori di Carmine che sono in presidio dinanzi al reparto dov’è ricoverato il ragazzino. 
E questa mattina i compagni del Genovesi ma anche dell'Alfano, del Da Procida, del Trani, del Severi, del Sabatini, del Di Palo hanno sfilato in segno di solidarietà ma anche per sensibilizzare l'opinione pubblica sulla violenza nelle scuole

Riascolta le interviste di Monica di Mauro

Corteo studenti contro la violenza

Lascia un Commento