Microcriminalità in area parco, Iannuzzi scrive al Prefetto

Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo

Più sicurezza e controlli nei Comuni del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni. Sono le richieste della Comunità del Parco che, con in testa il presidente Salvatore Iannuzzi, ha scritto una missiva indirizzata al Prefetto di Salerno, Francesco Russo.

Alla base delle richiesta, come spiega lo stesso Iannuzzi, ci sono la “crescita di fenomeni di microcriminalità e la riduzione del senso di protezione avvertito dalla cittadinanza”. Oltre, purtroppo, alle comuni forme di microdelinquenza, come i furti, si registrano sempre più frequentemente episodi di inciviltà come rifiuti abbandonati, anche in zone di elevato pregio ambientale, sporcizia nelle strade, segnaletica stradale impallinata, edifici di pregio storico e artistico imbrattati da scritte, strade impraticabili e prive di misure di sicurezza.

La conseguenza? Scarsa percezione della sicurezza da parte delle comunità locali.Quindi, l’appello affinché si possa implementare la presenza di forze di polizia sul territorio. “L’implementazione di una presenza discreta e visibile di operatori di polizia – conclude il presidente della Comunità del Parco – da realizzarsi attraverso un’azione coordinata tra le forze dell’ordine rafforzerebbe la sicurezza di comunità con grande beneficio tanto per l’esistenza dei singoli cittadini quanto per la crescita economica e sociale dei territorio”.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.
Vipnet, la soluzione per internet e voip senza linea fissa

Lascia un Commento