Michele Albanese a New York uomo dell’anno 2015 e socio onorario del Club San Cono

Tante emozioni a New York per il direttore generale della Banca Monte Pruno, Michele Albanese, (nella foto) che lo scorso 8 marzo ha ricevuto il premio “Uomo dell’anno 2015” dalla Federazione delle Associazioni Campane in USA e il 10 marzo il Club San Cono, con sede a Brooklyn, lo ha nominato socio onorario.

Il presidente dell’associazione Rocco Manzolillo (nella foto) si è detto orgoglioso di averlo come socio. “Mi sono sentito a casa come fossi stato a Teggiano qui nel Club San Cono in cui ho tanti ricordi”, ha affermato Michele Albanese nel corso della cerimonia in cui ha ricevuto l’attestato di socio onorario. Ha poi ricordato la prima volta che è stato a New York proprio al seguito della statua di San Cono portata in pellegrinaggio da Teggiano qualche anno fa. Rivolgendosi a Rocco Manzolillo e a Cono Morena, altro socio del Club San Cono, li ha definiti persone straordinarie e amici veri.

Con Michele Albanese, che fra qualche giorno riceverà anche la cittadinanza onorario di Teggiano, sono stati nominati soci onorari: il vescovo della diocesi di Teggiano-Policastro mons. Antonio De Luca, il parroco della Cattedrale di Teggiano don Giuseppe Puppo, il responsabile della Caritas nazionale don Andrea La Regina, l’ex senatore Antonio Innamorato, il sindaco di Teggiano Rocco Cimino, il dirigente scolastico e giornalista Rocco Colombo, l’avvocato Paola Lo Sasso, l’avvocato Renato Andriuolo, il presidente del comitato Feste San Cono di Teggiano Cono Di Sarli, il presidente della Pro Loco di Teggiano Enrico Amelio, il maestro pasticciere Domenico Manfredi, Rocco Gallo e Francesco Manzolillo.

Alla bella serata svoltasi il 10 marzo al Club San Cono di New York, oltre ai tanti teggianesi che vivono negli USA, hanno partecipato gli amici giunti dall’Italia al seguito del direttore Albanese ed anche il consultore della Regione Campania Pasquale Masullo, il presidente della Federazione delle Associazioni Campane in USA Nicola Trombetta, il responsabile delle attività istituzionali Ciro Sarra e rappresentanti di altre associazioni con sede negli States. 

Lascia un Commento