Mercato S.S. – Sequestrata la linea trattamento fanghi al depuratore di Costa

I sigilli ad una intera linea di trattamento dei fanghi di depurazione sono stati apposti dai carabinieri del Nucleo Operativo Ecologico di Salerno al depuratore consortile presso la frazione Costa di Mercato San Severino. Si tratta di un’area che si estende su circa 10mila mq. I carabinieri del Noe con i colleghi della locale Stazione sono intervenuti a seguito delle numerose segnalazioni giunte dagli abitanti della zona che lamentavano la presenza di esalazioni maleodoranti. Secondo i carabinieri, la linea di trattamento dei fanghi di depurazione, costituita da diversi manufatti ed impianti, era in attività senza che la società di gestione dell’impianto fosse in possesso della prescritta autorizzazione alle emissioni in atmosfera. Da qui il sequestro preventivo ma la linea continua a funzionare al fine di non pregiudicare l’intero processo depurativo in atto. Il legale rappresentante della società di gestione dell’impianto di depurazione è stato segnalato ai magistrati della sezione reati ambientali della Procura della Repubblica di Salerno, con l’accusa di aver esercitato l’attività di trattamento dei fanghi di depurazione a Costa di San Severino in assenza della prescritta autorizzazione alle emissioni in atmosfera.

Lascia un Commento