Mercato S.S. (SA) – Nessuna chiusura all’Ospedale Fucito

Nessuna chiusura di reparti è prevista all’Ospedale Fucito di Mercato San Severino. Lo assicura il sindaco della città ed assessore regionale, Giovanni Romano, smentendo notizie apparse su alcuni organi d’informazione relative alla presunta chiusura di alcuni reparti, in particolare quello di Ortopedia. “Tutte le iniziative e le volontà istituzionali per aiutare il nostro Ospedale a superare la criticità che lo interessa sono positive. Ma a patto che si agisca – dichiara Romano – senza strumentalizzazioni politiche e con cognizione di causa”. L’Ospedale di Mercato S.Severino fa parte dell’Azienda Ospedaliera “S.Giovanni di Dio e Ruggi di Aragona e non è quindi l’ASL ad avere competenze per il nostro Ospedale, precisa il sindaco Romano, secondo cui è stata proprio la posizione dell’Azienda Sanitaria a creare questa situazione di criticità non ottemperando ad un preciso decreto del presidente della Regione Campania Stefano Caldoro che sospendeva, pur lasciando intatti i diritti dei lavoratori, le procedure di mobilità proprio per evitare ricadute negative sui livelli essenziali di assistenza.

Solo l’intervento in extremis del sub commissario Mario Morlacco ha evitato il peggio. Con lo stesso Morlacco si costituirà a giorni un tavolo regionale per ricomporre i tasselli dell’intera vicenda. L’amministrazione comunale di Mercato San Severino chiederà il reitegro immediato delle risorse umane già transitate all’Asl al fine di garantire il ripristino immediato della funzionalità dell’intero presidio ospedaliero.

Lascia un Commento