Mercato S.S. (SA) – Il sindaco contro la soppressione dell’Ufficio di Pace

“L’ufficio del giudice di pace non sarà soppresso”. Lo ha dichiarato il Sindaco di Mercato S. Severino Giovanni Romano, nell’affrontare la delicata questione venuta fuori dallo schema del decreto legislativo emanato dal Ministro della Giustizia che prevede quella che viene definita dal primo cittadino “una vera e propria ecatombe di uffici decentrati del Giudice di Pace”. Anche il Consigliere di minoranza, l’avvocato Mauro Iannone, ha spiegato che “la soppressione potrebbe non avvenire, nel caso in cui gli enti locali interessati, anche consorziati tra loro, richiedano il mantenimento degli uffici del giudice di pace, con competenza sui rispettivi territori, di cui è proposta la soppressione, anche tramite eventuale accorpamento, facendosi integralmente carico delle spese di funzionamento e di erogazione del servizio giustizia nelle relative sedi”. “Ci siamo impegnati a reperire locali alternativi” ha fatto sapere il Sindaco Giovanni Romano. Tutti gli Amministratori locali consorziati hanno manifestato da subito la massima disponibilità ad adottare scelte alternative, tutelando, in ogni caso, le esigenze del territorio coinvolto.

Lascia un Commento