Mercato S.S. (SA) – 62enne senza lavoro si prende a sprangate davanti al Comune

Disperato, perché disoccupato, si prende a sprangate davanti al Comune di Mercato S. Severino. È accaduto ad un 62enne. L’uomo starebbe attraversando un periodo molto complicato da punto di vista economico e dopo aver cercato invano un posto di lavoro a causa dell’età avanzata, ha deciso questo gesto estremo di protesta compiendo violenza su di sé. La notizia è pubblicata dal Corriere del Mezzogiorno. Il 62enne avrebbe cercato di incontrare il sindaco Giovanni Romano ma quando gli è stato detto che il primo cittadino era fuori per i suoi impegni regionali, l’uomo ha cominciato a colpirsi sulla testa con una spranga. Colpi tanto violenti da farlo svenire.
Sul posto sono intervenuti i volontari dell’Associazione "La Solidarietà" che lo hanno trasferito al Fucito dove il 62enne è stato sottoposto a una tac. Per lui un forte trauma cranico e diverse altre ferite guaribili in diversi giorni.

Lascia un Commento