Mercato S.S – Operazione “golden houses”. Sgominata associazione dedita ai furti

Un’organizzazione dedita ai furti in abitazioni e alla ricettazione è stata sgominata stamani nel corso dell’operazione “Golden houses” dei carabinieri della compagnia di Mercato San Severino che hanno eseguito a Napoli e Frosinone quattro arresti in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa da GIP del Tribunale di Salerno. Si tratta di pregiudicati, fra i 32 ed i 60 anni d’età, ritenuti responsabili, a vario titolo, dei reati di associazione per delinquere, furto in abitazione e ricettazione. I militari hanno inoltre notificato un avviso di conclusione delle indagini preliminari ad altre tre persone, accusate di furto in abitazione in concorso. L’operazione di oggi è scaturita da ulteriori sviluppi investigativi che, lo scorso 30 maggio, ha consentito di eseguire una prima ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di altre 4 persone e di sequestrare due automobili. Tra la refurtiva rinvenuta nel corso delle perquisizioni a casa di uno degli arrestati, vi era un IPAD rubato in un’abitazione di Eboli. In particolare, sono contestati agli indagati due furti in appartamenti, compiuti a maggio, nel corso dei quali sono stati asportati 27mila euro in contanti, un personal computer, preziosi e orologi del valore di circa 7mila euro. Secondo gli investigatori dell’Arma, il sodalizio era ben organizzato, con suddivisione dei ruoli e predisposizione di mezzi, compresi peculiari arnesi atti allo scasso, che consentivano di forzare agevolmente anche casseforti.

Lascia un Commento