Mercato della casa, il turismo fa crescere le richieste di affitto in Campania. leggere le variazioni dei prezzi

Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo

L’aumento delle presenze turistiche in Italia ha fatto aumentare le richieste di immobili in affitto e di conseguenza anche gli investitori vengono stimolati ad orientarsi verso l’offerta di affitti brevi. Inoltre la novità negli ultimi mesi è il ricorso al mutuo per l’acquisto della casa vacanza.

Da un’analisi del mercato immobiliare emerge che le località turistiche della Campania, nella seconda parte del 2018, hanno registrato una lieve contrazione dei valori dello 0,3%, calo dei prezzi che è stato più accentuato in provincia di Salerno: -0,6%. C’è invece stato un incremento dell’1,5% dei valori nei comuni della provincia di Napoli. 

Per quel che riguarda la Costiera Amalfitana le quotazioni restano sostanzialmente stabili e con un mercato immobiliare molto dinamico, sempre più caratterizzato dalla richiesta di immobili da destinare a B&B e casa vacanza. Il mercato più importante è quello di Amalfi dove gli immobili fronte mare possono toccare 7mila euro al mq mentre le abitazioni centrali, nei pressi del Duomo, registrano punte di 11-12mila euro al mq.
Sono in lieve calo le quotazioni immobiliari di Vietri sul Mare. In particolare i ribassi maggiori riguardano quelle tipologie che non si trovano nei pressi del mare e che non possiedono la vista mare. Sul fronte mare della Marina di Vietri si toccano punte di 5mila euro al mq. 

Sulla Costiera Cilentana, mercato immobiliare molto attivo ad Agropoli. La domanda di casa vacanza ad Agropoli si focalizza sulla fascia costiera ed in particolare sul lungomare San Marco dove si paga fino a 3mila euro al mq. Quelle prive di affaccio al mare si scambiano a prezzi medi di 1.800-2.000 euro al mq. 

Sono sostanzialmente stabili le quotazioni a Castellabate. Variano dai 2.500 ai 3mila euro al mq per quelle a ridosso della fascia mare. Quotazioni stabili a Capaccio–Paestum dove le zone del mare sono quelle più richieste, in particolare Laura, Licinella e Torre di Paestum. Per un buon usato si spendono mediamente 1.000-1.200 euro al mq.

A Centola e Marina di Pisciotta i prezzi sono di 1500-2000 € al mq. A Marina di Camerota i valori immobiliari sono di 2000-2500 € al mq con punte di 3500 € al mq per le soluzioni ristrutturate e con affaccio esterno presenti su Lungomare Trieste e sul porto turistico. 

Quotazioni stabili per le località turistiche del Golfo di Policastro nella seconda parte dell’anno. A Sapri si registra un mercato molto dinamico. Si trovano quotazioni medie per l’usato comprese tra 1500 e 1700 € al mq, fino ad arrivare a 2000-2200 € al mq.

Buona la domanda di case vacanza anche per le località di Scario e di Villammare, dove si possono acquistare abitazioni all’interno di parchi a 1200-1500 € al mq, con punte di 2000-2200 € al mq per le tipologie posizionate in prima fila fronte mare. 

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento