Mensa scolastica, via libera al panino da casa. Il parere di Cinzia Guida (ANDIS)

Ad inizio del nuovo anno scolastico arriva il via libera al panino in refettorio. Semaforo verde quindi ai genitori che vogliono mandare i figli a scuola con “il lunch-box” pieno di pietanze preparate a casa. Il panino a pranzo è stato sdoganato da un'ordinanza del tribunale di Torino, depositata ieri al termine di mesi di battaglie giudiziarie. Il giudice ha respinto un reclamo presentato dal Ministero dell’Istruzione e, di fatto, autorizza chiunque lo desideri a rifiutare il servizio mensa.

Le ordinanze dei magistrati torinesi ora sono esecutive. E sono destinate a fare scuola nelle tante città dove la discussione è in atto da tempo ma ancora non ci sono state iniziative giudiziarie: la Coldiretti ha pubblicato uno studio secondo cui un italiano su cinque è insoddisfatto delle mense scolastiche.

 

Noi a Radio Alfa questa mattina ne abbiamo parlato con i rappresentanti della scuola salernitana anche per capire come si regolerebbero nel caso le famiglie salernitane decidessero di seguire l’esempio di Torino. E’ stata nostra ospite Cinzia Guida, presidente della Sezione di Salerno dell’Associaizone Nazionale Dirigenti Scolastici (ANDIS), dirigente del Liceo Rescigno di Roccapiemonte.

Riascolta l'intervista QUI

Pres ANDIS Guida su caso Mensa scolastica

Lascia un Commento