Meningite Unisa, si aggravano le condizioni della studentessa

Si sono aggravate le condizioni della studentessa universitaria di 21 anni della provincia di Avellino colpita da meningite meningococcica. La ragazza – come riferisce oggi il Mattino – è in terapia intensiva, in coma farmacologico.

Individuato anche il ceppo, che è da meningococco di tipo B.

L’Asl ha immediatamente avviato una indagine epidemiologica presso il campus di Fisciano, dalla quale è emerso che la studentessa, iscritta al terzo anno del corso di laurea in «Beni Culturali e discipline delle arti e dello spettacolo», ha frequentato dal 27 Marzo al 5 aprile i corsi di «Laboratorio di Storia dell’Arte» e «Storia d’Arte contemporanea» nelle aule 16, 11 e 20 del dipartimento di Scienze dei Beni culturali, il 3 aprile l’aula Informatica della biblioteca umanistica. Per questo motivo, tutti coloro che sono stati presenti in questi ambienti e nelle stesse date sono stati invitati a rivolgersi al proprio medico di base per la prescrizione della profilassi, che consiste nella somministrazione, per alcuni giorni, di dosi di antibiotico.

Anche dall’azienda di trasporto Buonotourist – si legge su Il Mattino – è arrivato un messaggio per invitare al controllo e alla profilassi, perché la giovane studentessa colpita da meningite, sembra viaggiasse sull’autobus di linea direzione via Lauro.

Lascia un Commento