Melfi (PZ) – I tre operai licenziati e reintegrati ancora non entrano

Ancora un giorno, il quarto, fuori dallo stabilimento di Melfi della Fiat, per Giovanni Barozzino, Antonio Lamorte e Marco Pignatelli, i tre operai licenziati dall’azienda e reintegrati dal giudice del lavoro, che hanno trascorso oltre un’ora davanti al cancello assistendo al cambio del turno e alla riunione della conferenza dei sindaci del Vulture-Alto Bradano. I sindaci hanno approvato un documento in cui esprimono sostegno ai lavoratori reintegrat, e chiedono alle istituzioni provinciali e regionali di adottare iniziative per chiedere alla Fiat di rispettare il decreto di reintegro emesso dal giudice del lavoro.

Lascia un Commento