Melfi (PZ) – Fiat. La Lasme annuncia i licenziamenti di tutti i lavoratori

La Lasme, azienda dell’indotto Fiat di Melfi, ha deciso di licenziare "tutti" i 173 dipendenti dopo che l’assemblea dei lavoratori, ieri, ha respinto la proposta di riutilizzare 82 di loro, raggiunta in una riunione al Ministero dello Sviluppo economico, a Roma. Lo ha comunicato il presidente del gruppo Lasme, Nicola Pellegri, in una lettera al prefetto di Potenza, al Presidente della giunta regionale e al presidente di Confindustria Basilicata. La vertenza della Lasme è cominciata l’estate scorsa, quando l’azienda decise di collocare in mobilità il personale a causa della crisi, dei cali delle vendite e dei "costi di struttura". Le proteste dei lavoratori e le successive trattative hanno portato, lunedì scorso, alla proposta che è stata bocciata dall’assemblea dei lavoratori, la quale ha invece approvato un documento della Fiom che prevede il mantenimento a Melfi di alcune produzioni, la cassa integrazione straordinaria per due anni per tutti i dipendenti e la sua erogazione anticipata.

Lascia un Commento