Medici in sciopero oggi, migliaia di interventi chirurgici a rischio

Medici in sciopero oggi in tutta Italia e stop a migliaia di interventi chirurgici programmati negli ospedali. Sono 120mila i medici e veterinari del Sistema sanitario nazionale che incrociano le braccia per 24 ore: alla base dello sciopero, la richiesta di maggiori fondi per la Sanità pubblica, che i sindacati dei camici bianchi definiscono “ormai al collasso”, ed il rinnovo del contratto di lavoro, fermo da dieci anni.

Ma la protesta, tengono a precisare le organizzazioni sindacali, è anche a favore dei cittadini stessi, per garantire a tutti un’assistenza adeguata.

In Campania è previsto un sit-in di protesta alle 11 davanti alla sede della Regione Campania, in via Santa Lucia.  

Dal ministro della Salute, Giulia Grillo, intanto arriva una rassicurazione: “Nella legge di bilancio – afferma – ci sono le risorse per onorare gli impegni presi rispetto ai rinnovi contrattuali 2019-21. Contestualmente è previsto l’aumento del fabbisogno sanitario nazionale standard fino al 2021. Gli impegni previsti per il rinnovo della dirigenza da prime valutazioni si aggirano intorno ai 450 milioni l’anno”.

I sindacati chiedono qualcosa di più concreto dal governo: di porre fine al blocco del turnover, ricordando che mancano circa 20.000 medici. Il sistema sanitario è al collasso, l’età media del personale medico supera i 54 anni e si prevedono migliaia di uscite con i nuovi pensionamenti.

Lascia un Commento