Maturità 2019, al via le prove orali con tante novità

Da oggi, ma non per tutte le scuole, iniziano le prove orali della Maturità.

Addio alla tesina, che fino allo scorso anno consentiva ai maturandi di partire da un loro argomento scelto. Debuttano invece le tre buste, altra novità di questo esame dopo la doppia prova scritta. Le date di inizio e fine degli orali non sono uguali per tutti: sono state infatti stabilite dalle commissioni, scuola per scuola.

E’ stata estratta nei giorni scorsi la lettera del cognome dalla quale si partirà in ciascuna classe per l’interrogazione orale.

Tra le novità dell’orale, gli studenti troveranno davanti a loro tre buste precedentemente predisposte dalla stessa commissione: all’interno ci saranno alcuni materiali per avviare i colloqui. Sono previste tante buste quanti sono i candidati più due unità, in modo tale da assicurare anche all’ultimo candidato la possibilità di scegliere tra tre buste. Dentro ci saranno materiali di spunto: un testo, un documento, un progetto, un problema, un disegno, una fotografia. Da qui partirà il colloquio per l’esame orale.

I candidati iscritti alla Maturità sono 520mila in tutta Italia, 14.500 circa nella sola provincia di Salerno.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento