Marcia della Lega per la sicurezza a Salerno. Presente anche la comunità dei senegalesi

Foto da asalerno.it

Ha partecipato anche il rappresentante della comunità senegalese a Salerno, Dauda Niang, alla passeggiata per la legalità organizzata ieri pomeriggio dalla Lega sul Lungomare cittadino. Niang, presidente della comunità dei senegalesi, ha percorso alcuni metri con i manifestanti che sono sfilati dietro lo striscione “No a spaccio sul Lungomare, Sì a legalità e sicurezza. Sindaco rispetta i diritti dei senegalesi”.

Il riferimento è alla questione della presenza di ambulanti abusivi sul Lungomare cittadino e alla querelle fra il Comune e la comunità senegalese che rivendica uno spazio dove poter allestire un’area di mercato.

Il coordinatore provinciale della Lega, Mariano Falcone, ha spiegato che “la marcia vuole rappresentare un grido di allarme affinché si faccia qualcosa di concreto per il Lungomare di Salerno dove purtroppo c’è spaccio e c’è vendita abusiva. Noi vogliamo rivendicare – aggiunge Falcone – il diritto alla sicurezza e tutelare sia gli italiani che gli extracomunitari regolari presenti in Italia”.

Durante il corteo a cui hanno partecipato poco più di un centinaio di persone ci sono stati anche dei momenti di tensione quando il corteo nei pressi di piazza Cavour ha incrociato un gruppo di cosiddetti antagonisti che ha intonato cori contro la Lega. Le forze dell’ordine, presenti in gran numero, hanno evitato che le parti arrivassero al contatto.

Lascia un Commento