MALTEMPO – Risarcimento danni, per il Codacons esiste una possibilità

Il Codacons del Vallo di Diano dopo aver presentato un esposto-denuncia alla procura della Repubblica di Sala Consilina allo scopo di individuare le responsabilità sulla mancata messa in sicurezza e ricostruzione degli argini del fiume Tanagro, distrutti dall’alluvione del mese di novembre scorso, invita i cittadini danneggiati a presentare domanda per il risarcimento dei danni. L’associazione di tutela del consumatore spiega che una delibera della Regione Campania dà la possibilità di chiedere il risarcimento evitando lungaggini di un ricorso legale per danni causati dalla mancata manuntenzione del reticolo idrico di competenza della Regione Campania. Per fare richiesta occorre la copia di un documento di identità, il codice fiscale, il foglio di mappa e le particelle catastali dei terreni che hanno subito gli allagamenti. La domanda deve essere protocollata al Comune di competenza. Fatta la domanda, la Regione Campania provvederà ad effettuare, tramite suoi funzionari, il sopralluogo per verificare la congruità della richiesta. I risarcimenti dovrebbero poi essere erogati nei quattro mesi successivi. Il Codacons è disponibile per ogni utile informazione presso la sede di Sala Consilina, nei giorni di martedì, mercoledì e giovedì, dalle ore 17 alle 20.

Lascia un Commento