Maltempo nel Salernitano, i rischi sul territorio con il Presidente Geologi Campania, Peduto (AUDIO)

Violenti temporali, con forti raffiche di vento, sin da ieri sera hanno colpito l’intera Campania e il Salernitano con allagamenti nell'Agro Nocerino-Sarnese e soprattutto a Castel San Giorgio, dove in via Cerreto un muro di contenimento ha ceduto causando una perdita di gas metano da una condotta di bassa pressione. Criticità anche criticità nel territorio di Mercato San Severino a causa dell’esondazione di un corso d'acqua che scorre lungo le abitazioni. A San Marzano sul Sarno è in corso il monitoraggio dei canali da parte dei volontari dell'associazione di Protezione Civile Capoverde.

Ai Vigili del Fuoco del comando provinciale di Salerno al momento sono giunte una quarantina di richieste di soccorso. Interventi anche nella città di Salerno a causa del forte vento che ha provocato danni a tetti e coperture.

All’alba di oggi sull’autostrada Salerno-Napoli, tra Cava dei Tirreni e Vietri sul Mare è caduto un albero che però è stato rimosso dai vigili del fuoco. Per fortuna nessun danno a veicoli in transito.

Oggi scuole chiuse a Sarno, Angri, Scafati, Nocera Inferiore, Pagani e a Sant’Egidio del Monte Albino. La decisione è stata presa dai rispettivi sindaci per ragioni di ordine pubblico e per proteggere l'incolumità dei cittadini. 

 

E ad ogni ondata di maltempo si ripropone il problema della fragilità del territorio. Anche quello Salernitano è particolarmente soggetto ad allagamenti e frane per la sua conformazione ma anche per la scarsa manutenzione coem ha evidenziato oggi a Radio Alfa il presidente dell’Ordine dei Geologi della Campania, Francesco Peduto

Riascolta l'intervista QUI

Intervista Francesco Peduto

Lascia un Commento