Maltempo, la Protezione Civile proroga l’allerta meteo. Il punto sul territorio salernitano

Le vacanze natalizie sono terminate ma le scuole restano chiuse ancora oggi a Salerno e in altri numerosi comuni della Provincia a causa delle avverse condizioni meteo. La chiusura di tutte le scuole di ogni ordine e grado è stata decisa dal sindaco Enzo Napoli per tutto il territorio di Salerno, ma uguale decisione ha preso il collega della vicina città di Cava de’ Tirreni e di Battipaglia, giusto per citare i centri più grandi. Attività sospese oggi anche all’Università degli Studi di Salerno. La Protezione civile della Regione Campania ha prorogato l’avviso di avverse condizioni meteo per neve e gelate fino a mercoledì prossimo. “Le precipitazioni, infatti, continueranno ad insistere sull’intero territorio e, soprattutto, nelle zone interne e montuose. Si segnalano possibili nevicate anche nella fascia costiera a quote collinari”. L’altro rischio più insidioso è quello delle gelate notturne a cui gli automobilisti devono prestare particolare attenzione.   La Protezione civile “raccomanda alle autorità competenti di porre in essere o mantenere in vigore tutte le misure atte a prevenire e contrastare i fenomeni, a prestare attenzione alle fasce deboli della popolazione e ai senza fissa dimora , alla verifica delle condizioni di transitabilità o all’eventuale spargimento di sale o liquido disgelante nel rispetto delle norme ambientali”.

A Salerno sembra aver funzionato la rete dei dormitori per le persone senza dimora. Sono stati ospitati una settantina di loro. Inoltre i volontari hanno distribuito indumenti pesanti e coperte. I dormitori a disposizioni sono quelli della Caritas, dei Saveriani, di via Bottiglieri e di piazza San Francesco.

L’emergenza freddo ha provocato anche un’emergenza acqua nella città di Salerno. Infatti il gelo ha fatto saltare numerose condutture lasciando a secco migliaia di persone nei rioni collinari di Salerno. In via Panoramica e a Giovi è stato necessario l’intervento di due autobotti dell’Humanitas cariche di 27mila litri di acqua. La polizia Municipale ha chiesto l’intervento delle unità idriche polivalenti. E nella città di Salerno non abituata a questo tipo di emergenze si avvertono i cittadini di un altro rischio. La caduta di stalattiti dai balconi degli edifici che potrebbero colpire i pedoni. Conviene in questi giorni non camminare sotto ai balconi dei palazzi per evitare rischi.

Il gelo ha provocato danni anche alle campagne. Migliaia di ettari di verdure pronte per la raccolta sono state bruciate dalla temperature sotto zero. Il peso della neve ha inoltre danneggiato molte serre. Un primo bilancio della Coldiretti sugli effetti della neve e del gelo al centro sud parla di milioni di euro di danni, ma anche un forte aumento dei costi per il riscaldamento delle serre. Il gelo ha colpito piu’ duramente in regioni come la Puglia e la Basilicata.

Lascia un Commento