Maltempo, la mappa delle criticità. Scuole chiuse in diversi comuni, anche a Salerno. Incubo a Sarno

Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo
Radio ALFA, LIVE • LOCAL • SOCIAL

Il maltempo sta flagellando ancora una volta il Salernitano con danni in diversi comuni.

A Sarno si sono verificate colate di fango e smottamenti in alcune aree del territorio comunale. Il sindaco Canfora ieri sera ha disposto l’evacuazione per le famiglie che risiedono in una parte del centro storico e in via Bracigliano. Centinaia le persone che hanno lasciato le case a scopo precauzionale. Il sindaco ha subito messo in moto la macchina dei soccorsi, coordinata dal Centro Operativo Comunale e che vede in campo forze dell’ordine, protezione civile e polizia locale. “Stiamo sulle terribili conseguenze degli incendi”, ha dichiarato Canfora che ha chiesto ai cittadini di agevolare le operazioni di soccorso non sostando con le auto lungo le strade interessate dagli interventi. La scuola Baccelli resterà aperta per l’accoglienza. Tutte le altre scuole, invece, nella giornata di oggi resteranno chiuse per l’allerta maltempo. 

 

Scuole chiuse anche a Salerno. Chiusi parchi, ville e giardini comunali, impianti sportivi e cimitero. Ieri, è crollato un albero secolare dinanzi alla sede della Polizia Municipale.

A Nocera Superiore si sono registrate nuove criticità sul versante pedemontano di Cupa Belvedere. Il sindaco Giovanni Maria Cuofano, dopo un colloquio telefonico con il Prefetto, ha chiesto e ottenuto l’invio di forze dell’ordine per eseguire lo sgombero coatto delle famiglie inottemperanti all’ordinanza cautelativa emessa venerdì proprio in previsione di ulteriori peggioramenti. Il primo cittadino ha richiesto al Consorzio di Bonifica l’invio di mezzi e uomini a supporto nelle operazioni in corso per spalare la strada.  Resta attivo il Punto di Accoglienza allestito presso il centro polifunzionale di via Russo a disposizione di chi, in mancanza di un’abitazione alternativa, vorrà usufruirne fino a quando la zona non sarà ripulita dai detriti di fango e resa nuovamente sicura. A Nocera Superiore scuole chiuse oggi.
A Nocera Inferiore il sindaco Torquato ha ordinato ai cittadini l’immediato allontanamento dai piani inferiori e dalle strade per i cittadini che abitano nelle zone vicine a corsi d’acqua. Scuole chiuse oggi.

A Castel San Giorgio, il sindaco Paola Lanzara ha invitato i cittadini a occupare i piani alti delle abitazioni a causa degli allagamenti.La situazione più difficile è nella fascia Pedemontana con frane che interessano Torello e Cortedomini. Oggi scuole chiuse.

A Cava de’ Tirreni, nella zona di Santa Lucia, diversi alberi sono crollati e sono stati sfondati i vetri di molte finestre. Problemi anche in zona Annunziata. Oggi a Cava scuole chiuse.

A Baronissi, crollati diversi alberi. Fango in strada tra Fusara, Caprecano e Cariti. Oggi (lunedì) scuole chiuse così come anche a Pagani, Roccapiemonte, San Marzano sul Sarno, Montecorvino Rovella, Acerno, Castelnuovo Cilento. Scuole chiuse oggi (lunedì) e anche martedì a Castiglione del Genovesi e a Montecorvino Pugliano dove il sindaco Chiola ha interdetto anche l’accesso ai parchi e giardini pubblici.

Bomba d’acqua anche in Costiera Amalfitana. A Maiori allagata la Statale 163 Amalfitana. A Minori allagata la piazzetta nonché le attività commerciali e i piani interrati. Ad Atrani è salito il livello del torrente Dragone. A Praiano allagata la strada statale 163 Amalfitana occupata da fango e detriti caduti dalla montagna interessata dall’incendio del 30 agosto al km 18.

A Roccadaspide è volato via il tetto con i pannelli fotovoltaici della scuola in località Carretiello.

A Capaccio Paestum alberi crollati su viale della Repubblica. Anche in questo comune scuole chiuse oggi.

La Protezione civile della Regione Campania è al lavoro nelle zone colpite dal maltempo a supporto degli enti locali per portare soccorso alle popolazioni in difficoltà ed effettuare le verifiche tecniche sul territorio per gli interventi di massima urgenza. Le situazioni maggiormente critiche, come dicevamo, a Sarno e a Monteforte Irpino, dove i Sindaci hanno allestito centri di accoglienza per le famiglie fatte evacuare. La protezione civile regionale ha già trasferito complessivamente oltre 100 brandine per supportare i due enti locali.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Vipnet, la soluzione per internet e voip senza linea fissa

Lascia un Commento

Contattaci whatsapp