Maltempo: Coldiretti Salerno, danni incalcolabili nell’area di Capaccio

Sono almeno 400 gli ettari di terreno coltivati sommersi dall’acqua nel territorio di Capaccio-Paestum. Danneggiate anche decine di serre. A fornire un primo bilancio oggi pomeriggio è stata la Coldiretti che sta monitorando gli effetti del maltempo. L’organizzazione agricola parla di produzioni che rischiano un lungo stop e di pesanti ripercussioni anche per l’orticoltura in campo aperto: sono andate perse intere coltivazioni di finocchi, scarole e carciofi in pieno campo.

La presenza dell'acqua nei terreni, inoltre, potrebbe fare slittare la semina delle coltivazioni primaverili. Le piogge torrenziali hanno interessato anche le zone del basso Cilento con l’esondazione del fiume Alento: interessate varie aziende agricole nei comuni di Omignano e Casal Velino, causando gravi danni alle colture e alle strutture. Danni ai terreni coltivati a seminativi anche nella zona di Altavilla Silentina.

Lascia un Commento