Malore al termine della gara di nuoto a L’Aquila, muore atleta originario di Salerno

Finisce in tragedia la gara di nuoto master in acque libere che si disputava ieri a Scanno, in provincia dell’Aquila.

Un atleta originario di Salerno ma residente a Roma, Roberto D’Auria, di 55 anni, è morto annegando nelle acque del lago sotto gli occhi increduli e sgomenti degli spettatori che affollavano le rive del lago.

L’atleta in acqua per i colori della società romana Zeronove stava partecipando alla gara di mezzofondo di 3 Km. Appena tagliato il traguardo ha avvertito un malore ed è andato a fondo. Immediati sono scattati i soccorsi e l’uomo è stato portato a riva. D’Auria, purtroppo nonostante gli immediati soccorsi, è arrivato senza vita all’ospedale di Sulmona. Una tragedia che ha scosso tutti i presenti alla gara, segnando di dolore e lutto una domenica di sport e di divertimento. 

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento