Maiori: La gestione del porto torna al Comune

Si chiude a favore del Comune la battaglia legale per la proprietà del porto di Maiori. L’ente infatti, come viene riferito in una nota, è rientrato in possesso della struttura a seguito delle inadempienze contrattuali della società aggiudicataria della gara per la concessione dell’area demaniale marittima portuale. Il Comune di Maiori aveva infatti dichiarato la decadenza della società stessa dal contratto di concessione.

Secondo quanto spiega il Comune, le inadempienze non riguardavano soltanto la mancata corresponsione dei canoni previsti ma anche tutta una serie di obblighi contrattuali previsti in fase di gara e proposti come offerte migliorative determinanti per l’aggiudicazione della gara stessa. La società aggiudicataria si è opposta prima al TAR e poi al Consiglio di Stato confidando nella sospensiva del provvedimento che, in un primo momento è stata accordata dai tribunali amministrativi, salvo poi essere revocata successivamente una volta esaminati gli atti.

A questo punto il Comune di Maiori rientra nella gestione provvisoria dell’area demaniale fino al riaffidamento ad altra società. Adesso continueranno le pratiche per il recupero dei crediti compreso l’incasso della fidejussione presentata in sede di firma del contratto.

Lascia un Commento