Maiori, fermato “l’Arsenio Lupin” della pesca di frodo

Operazione della guardia costiera che ha effettuato un ingente sequestro di tonno rosso sottomisura a Salerno, Cetara, Maiori capoluogo e loc. Erchie.

La scorsa notte a Maiori, il blitz che ha visto impegnati 10 uomini con telecamere a visori notturni per evitare di essere notati dai complici dei pescatori di frodo che, comunque hanno tentato di ostacolare le operazioni. I militari hanno fermato un pescatore di frodo che ha tentato la fuga a bordo della sua bicicletta su cui erano nascosti 20 tonnetti. Un “personaggio” già noto alla guardia costiera. Nel corso degli ultimi anni era sempre riuscito a farla franca, fuggendo per i vicoli della costiera con la sua moto carica di tonni.

Insomma un vero e proprio Arsenio Lupin della pesca sportiva, un vero mago del camuffamento, mai fermato in 10 anni e capace di sbarcare, al rientro dalla pesca, come un elegante diportista senza destare sospetti. Questa volta è andata diversamente. L’uomo, quando si è reso conto di essere in trappola, si è seduto a terra dicendo “siete stati bravi, mi avete preso”.

Al termine della settimana di controlli sono stati sequestrati tre quintali di tonno rosso sottomisura  

Lascia un Commento