Magliano Vetere, comune stanzia fondi per la lotta alla vespa cinese

Continua, anche se in maniera silente la lotta al cinipide galligeno, meglio noto come vespa cinese, che ormai da qualche anno ha decimato la produzione di castagne, incidendo in maniera drammatica sull’economia salernitana. Un dramma dal quale Valle del Calore, Alburni e Alento non sono rimasti indenni.

E questo ha messo alcuni comuni maggiormente interessati dal problema, essendo quelli dove è presente un gran numero di castagne, nella condizione di dover dare il proprio contributo alla soluzione del problema, che risiede nella cosiddetta lotta biologica ossia nei lanci in natura dell’ antagonista naturale del cinipide.

Anche il comune di Magliano Vetere ha subito danni enormi, considerando che nella zona Montagna Piano sono presenti numerosi alberi di castagna. Pertanto il comune ha inteso affiancarsi all’Associazione Castanicoltori Campani, il primo organismo, insieme a soggetti pubblici e privati, ad occuparsi di importanti monitoraggi condotti su tutta la Campania, in particolar modo nella provincia di Salerno. E’ stato quindi deciso di impegnare la somma di 2400 euro che saranno utili per 20 lanci del Torymus Sinensis, un’altra piccola vespa originaria dell’estremo oriente che si nutre a spese del cinipide.

Lascia un Commento