Maestranze pronte allo sciopero nel settore riabilitazione in provincia di Salerno. Il punto con Gennaro Falabella, Segretario Generale UIL-FPL Salerno

Eventi e appuntamenti a Salerno e provincia
Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo

Domani, mercoledì 13 settembre, si terrà una riunione di tutti i delegati CISL e UIL del settore della riabilitazione della provincia di Salerno. 

All’ordine del giorno la preparazione di uno sciopero per chiedere alla ASL Salerno di interrompere quello che viene definito un “attacco alla riabilitazione, lo smantellamento di un settore fondamentale del servizio sanitario”. La tesi è che proprio in un territorio come quello di Salerno, dove la riabilitazione rappresenta un’eccellenza, la ASL sia “contro la riabilitazione e la stia demolendo, mentre la riabilitazione è sempre più fondamentale sia in termini di prevenzione che di mantenimento delle abilità dei malati”.  Tra i punti principali che sono alla base della volontà di scioperare ce ne sono tre su cui i sindacati pongono l’accento con più forza. Il primo è la trasformazione di centri di riabilitazione qualificati in RSA. Una trasformazione che secondo CISL e UIL rappresenta uno scandalo a danno sia dei malati che dei lavoratori. Ne abbiamo parlato con Gennaro Falabella Segretario Generale UIL-FPL Salerno

Fasano Corp. S.r.l. Teggiano

Il file audio (podcast) di questa notizia è scaduto. Qualora volessi riascoltarlo, puoi inviare una richiesta comunicando il tuo Nome e la tua Email.


Autorizzo al trattamento dei dati personali secondo l'informativa sulla privacy

Unisciti gratis al canale WhatsApp e  di Radio Alfa, per ricevere le nostre notizie in tempo reale. Ci trovi anche su Google News.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookInstagram, X e YouTube.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo
Eventi e appuntamenti a Salerno e provincia

Lascia un Commento