“Madonna della Neve diventi santa patrona del Parco Nazionale CVDA”. La proposta del sindaco di Sanza, Esposito

“L’Ente Parco del Cilento Vallo di Diano e Alburni riconosca la Madonna della Neve come Santa patrona e protettrice”.

L’interessante proposta arriva direttamente dal primo cittadino di Sanza, Vittorio Esposito.

“La vetta del Monte Cervato è il tetto della Campania, dunque anche del Parco Nazionale del Cilento Vallo di Diano e Alburni. Il Santuario della Madonna della Neve, posto in vetta al Cervato, è il luogo simbolo della fede Mariana nel Cilento”. Queste le dichiarazioni del sindaco alla base della proposta.

Il primo cittadino formalizzerà una richiesta ufficiale che sarà inoltrata al Presidente dell’Ente Parco Tommaso Pellegrino, al Vescovo della Diocesi di Teggiano Policastro, Mons. Antonio De Luca e al Vescovo della Diocesi di Vallo della Lucania, Mons. Ciro Miniero.

La Madonna della Neve (o del Cervato) è venerata da oltre mille anni. Ogni anno, dal 26 luglio al 5 agosto, fedeli in pellegrinaggio sulla Vetta del Cervato arrivano dai comuni del Cilento, Vallo di Diano e Alburni.

La richiesta trova corrispondenza anche nell’Enciclica di Papa Francesco “Laudato si’, sulla cura della casa comune” in cui il pontefice parla di “conversione ecologica” e invita ad impegnarsi nella salvaguardia dell’ambiente inteso come “casa comune”.

“La salvaguardia dell’ambiente, della natura e con essa dello spirito e della fede degli esseri umani – ha aggiunto il sindaco Esposito – valori per noi irrinunciabili e che devono essere condivisi anche mediante il riconoscimento della sacralità di un luogo: la Vetta del Cervato, dove tutti i cittadini del Cilento, degli Alburni, del Vallo di Diano possano ritrovarsi. Sono certo che il presidente Pellegrino non avrà nessuna difficoltà a portare in discussione la nostra proposta alla Comunità del Parco, come sono altrettanto certo che i colleghi sindaci non possano non condividere i valori espressi da questo luogo simbolo di natura e di fede” ha concluso il sindaco Esposito.

Una risposta

  1. vito manduca 05/09/2017

Lascia un Commento