Luglio 2019 da dimenticare, quattro morti in mare nel Salernitano

Quella che si è consumata ieri nelle acque di Montecorice, nel Cilento, è la quarta morte avvenuta in mare sul territorio salernitano in questa estate 2019… solo nel mese di luglio.

E’ il Cilento a detenere il triste primato con tre decessi tra Pisciotta, Agropoli e Montecorice. Ma il mare non ha fatto sconti neanche alla Costiera Amalfitana con un sub morto a Cetara. 

Si chiamava Franco Guidone, era di Sarno ed aveva 53 anni, il turista che ieri pomeriggio ha perso la vita, in mare, a Casa del Conte, poco distante dalla zona Ripe Rosse, a Montecorice, nel Cilento. Potrebbe essere deceduto per annegamento, trascinato dalla corrente, ma non è escluso che possa aver avvertito un malore in acqua. La tragedia si è consumata su una parte di spiaggia libera. Soccorso da una persona che era in spiaggia poi dal titolare di un lido… per Guidone non c’è stato nulla da fare. Era molto conosciuto nella sua Sarno dove svolgeva la professione di dipendente dell’INPS. Si tratta della quarta morte in mare nel Salernitano in questa estate 2019, tutte a luglio.

Il 20 luglio scorso il 15enne Biagio Manganelli è morto annegato ad Agropoli, mentre stava nuotando nelle acque del porto turistico, davanti agli occhi del padre che era in barca.

Il 14 luglio invece a Caprioli di Pisciotta ha perso la vita un turista 70enne di Chieti, originario di Caserta: il cadavere era stato notato in mare da alcuni bagnini.

Tragedia in mare a Cetara, in Costiera Amalfitana, qualche giorno prima, l’11 luglio, con la morte del sub 60enne Mario Bove di Salerno. Stava praticando snorkeling quando rimase incastrato tra i frangiflutti del molo. Era a Cetara in vacanza. 

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento