Luciano De Crescenzo riposerà a Furore. Amava la Costiera Amalfitana

Sarà tumulata a Furore, in Costiera Amalfitana, la salma del filosofo e scrittore napoletano Luciano De Crescenzo, morto all’età di 91 anni.

Oggi le esequie celebrate nella Basilica di Santa Chiara, nella città di Napoli. Concluso il rito nella basilica è stata diffusa la canzone napoletana «Era dè Maggio» molto amata dallo scrittore.

“Il ricordo di Luciano de Crescenzo è quello di quando veniva a cena da noi a Furore. Una persona speciale, semplice nella sua immensa cultura. Amava la costiera. A Conca aveva una bellissima casa ed aveva scelto Furore per il suo tempo dopo la morte. Diceva sempre – divertito – che aveva lasciato la sua cappella incompleta per scaramanzia. Ci mancherà”. Lo ha affermato ora, Andrea Ferraioli, Presidente del Distretto Turistico della Costiera Amalfitana.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento