Luci salve. La Blachere rinuncia alla sospensiva, si discuterà nel merito il 7 febbraio

La Blachere Illumination ha rinunciato alla sospensiva, salve le Luci d’artista. Almeno per quest’anno

La decisione è stata annunciata nel corso dell’udienza celebrata dinanzi al Tar a Salerno nel corso della quale la società francese avrebbe dovuto portare le proprie ragioni contro la scelta del comune, per la gara d’appalto per le prossime tre edizioni di Luci d’Artista, ricaduta sull’ATI Iren. 

Un eventuale accoglimento da parte del Tar alla richiesta di sospensiva, avrebbe significato lo stop del montaggio delle luci in attesa di una sentenza nel merito. Nella sostanza, l’annullamento dell’edizione 2017-2018 della kermesse che da 11 anni porta migliaia di persone a Salerno. 

Un atto di responsabilità da parte della società francese a cui avevano fatto appello tutte le forze politiche, in maniera trasversale. Le Luci spente avrebbero comportato un danno da almeno 20 milioni di euro. 

Il Tar ha fissato l’udienza di merito al 7 febbraio (a “luci spente”, n.d.r)  

Lascia un Commento