Luci d’artista a Salerno, ricorso del gruppo francese Blachere Illumination

Finisce davanti al Tribunale amministrativo regionale il bando per le Luci d’Artista.

Ammonta a 8,5 milioni di euro per poter ideare, realizzare, montare e smontare le famose installazioni luminose nella città di Salerno durante tutte le feste di Natale.

A presentare il ricorso è la “Blachere illumination”, colosso francese classificatosi secondo al termine della procedura di gara. Ad aggiudicarsela è stato il gruppo torinese capeggiato dalla Iren.

C’erano dei paletti da rispettare: il fatturato della ditta vincitrice doveva essere almeno di 2 milioni e 300mila euro annui. Paletto superato dalla  Iren di Torino, una Ati composta da Rbr Light e Metalux di Avellino ed una società francese, la Blachere Illumination.

La Iren si è classificata però prima. Ma a pochi giorni dall’inizio del montaggio delle luci arriva l’impugnativa al Tar della ditta francese Blachere Illumination.

Il ricorso ai giudici amministrativi rischia di far rinviare l’inaugurazione prevista per il 3 novembre. Se il Comune di Salerno dovesse avere ragione resterebbero poco più di due settimane per allestire le luci d’artista.

Ma bisogna valutare anche una seconda ipotesi: cosa accadrebbe se i giudici del Tar dovessero accogliere il ricorso del gruppo francese?

Lascia un Commento