Luci d’artista a Salerno, ricorso del gruppo francese Blachere Illumination

Super Fibra 1000 Mega Open Fiber

Finisce davanti al Tribunale amministrativo regionale il bando per le Luci d’Artista.

 

Ammonta a 8,5 milioni di euro per poter ideare, realizzare, montare e smontare le famose installazioni luminose nella città di Salerno durante tutte le feste di Natale.

A presentare il ricorso è la “Blachere illumination”, colosso francese classificatosi secondo al termine della procedura di gara. Ad aggiudicarsela è stato il gruppo torinese capeggiato dalla Iren.

C’erano dei paletti da rispettare: il fatturato della ditta vincitrice doveva essere almeno di 2 milioni e 300mila euro annui. Paletto superato dalla  Iren di Torino, una Ati composta da Rbr Light e Metalux di Avellino ed una società francese, la Blachere Illumination.

La Iren si è classificata però prima. Ma a pochi giorni dall’inizio del montaggio delle luci arriva l’impugnativa al Tar della ditta francese Blachere Illumination.

Il ricorso ai giudici amministrativi rischia di far rinviare l’inaugurazione prevista per il 3 novembre. Se il Comune di Salerno dovesse avere ragione resterebbero poco più di due settimane per allestire le luci d’artista.

Ma bisogna valutare anche una seconda ipotesi: cosa accadrebbe se i giudici del Tar dovessero accogliere il ricorso del gruppo francese?

 

Per ricevere le nostre notizie in tempo reale, unisciti gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Super Fibra 1000 Mega Open Fiber
 

Lascia un Commento