LUCI D’ARTISTA: OSPITI I MODENA CITY RAMBLERS

Nella notte tra il 26 e il 27 marzo 1945 cento uomini composti da paracadutisti britannici delle SAS, partigiani scelti del Gufo Nero e della Brigata Garibaldi, soldati russi fuggiti dai campi di internamento e disertori tedeschi uniti ai partigiani attaccano il comando tedesco di Botteghe d’Albinea, sulle colline di Reggio Emilia, importante nodo nazista della Linea Gotica occidentale. L’attacco è accompagnato dal suono di una cornamusa scozzese che dà la carica agli arditi incursori. L’operazione, denominata “Tombola”, si rivelerà un successo, sia dal punto di vista strategico che da quello “morale”: le due ville del comando distrutte e considerevoli perdite nemiche. Nell’impresa, cadono tre soldati inglesi.

E’ con queste parole che inizia la presentazione dei Modena City Ramblers di BATTAGLIONE ALLEATO, un progetto di disco corale realizzato insieme ad altri artisti con lo scopo di non dimenticare quanto accaduto quella notte tra il 26 e 27 marzo del ’45. Nell’album i Modena compaiono con cinque canzoni, tra cui “Al pivarol c’al vin dal ciel”, con un testo ibrido in dialetto reggiano e inglese, ispirata alla storia del piper scozzese paracadutato per accompagnare l’attacco, David Kirkpatrick, e una ballata dedicata al capo dei Gufi Neri, il reggiano Glauco “Gordon” Monducci, “Gordon, Glauco”. Il lavoro è un doppio CD con oltre venti canzoni, a cui ha collaborato anche il pittore e artista multimediale Simone Ferrarini che ha realizzato una ventina di giganteschi dipinti dedicati alla vicenda e inseriti nel booklet della confezione.

I Modena City Ramblers saranno ospiti della prossima puntata di Luci d’artista, condotta dalla giornalista Antonella D’Alto e in onda su Radio Alfa, venerdì 18 maggio alle 18:00. Repliche domenica 20 maggio alle 10:00 e alle 17:00.

Lascia un Commento