Lotito rinuncia alla candidatura per la presidenza della Lega Calcio

Ha tentato fino all’ultimo di trovare il numero sufficiente, ma non essendoci riuscito Claudio Lotito, patron della Lazio e della Salernitana, ha rinunciato alla corsa verso la presidenza della Lega Calcio.

Sarebbero servite almeno 11 società a sostenerlo, ma Lotito si è fermato a 10 e sino alla fine ha provato a convincere l’ultimo presidente, quello del Benevento del quale aveva bisogno.

Ma Lotito avrebbe motivato la sua mancata candidatura per altri motivi. Ci sarebbero state troppe ripercussioni contro la sua Lazio. Quindi Lotito non si presenterà alla corsa per la presidenza della Figc che si concluderà con le elezioni del prossimo 29 gennaio.

Sarà una sfida a tre fra il presidente di Assocalciatori, Damiano Tommasi, quello della Lega Nazionale Dilettanti, Cosimo Sibilia, patron dell’Avellino, e il presidente della Lega Pro, Gabriele Gravina.

Lascia un Commento