LOREDANA CAPPUCCIO PRESENTA IL SUO LIBRO A RADIO ALFA

E’ di Loredana Cappuccio il libro di cui parleremo lunedì prossimo nell’appuntamento con “Letto alla Radio”, la rubrica dedicata ai libri curata da Annavelia Salerno, in onda su Radio Alfa alle 18.40 e ascoltabile in streaming dal sito www.radioalfa.fm. Il libro, edito da “Il grappolo”, si intitola “Maree, cuori, corsie”; è un libro scritto “senza l’intenzione di scrivere un libro”, ma per il piacere di mettere su carta sentimenti, sensazioni e valori; per “ringraziare le persone care”, ma anche per indurre il mondo ospedaliero a riscoprire, prima, e poi a trasferire nei propri modi di fare, valori a volte dimenticati, come la semplicità, l’umiltà, l’umanità. Nel libro Loredana Cappuccio racconta della sua vita, della sua infanzia e del suo presente: parla del mare, a lei tanto caro perché legato alla sua fanciullezza, parla di pescatori e contadini, i soli in grado di rispettare la natura, e di adeguarsi alle sue regole e ai suoi ritmi, di corsie d’ospedali, delle vicende di due donne che “si intrecciano fino a fondersi”. Da sottolineare la maestria della Cappuccio la sua capacità di descrivere nel dettaglio la vita degli ospedali, le quotidiane sofferenze, ma anche i tanti volti del medico, ora insofferente, ora più umano. Il romanzo, palesamente e dichiaratamente autobiografico, racconta la storia di Eva, medico presso un ospedale del Sud Italia, che non sopporta più certi atteggiamenti ciechi e prevaricanti, che si verificano troppo spesso negli ambienti sanitari. Ma oltre alla storia di Eva, c’è anche quella di Lila, ragazzina di undici anni che vive in un piccolo borgo di pescatori del Cilento, Pioppi, in una casa che affaccia sul mare. Due esistenze che non potrebbero essere più diverse, ma che grazie ad un incontro del tutto casuale, si intrecciano inevitabilmente e profondamente.

Lascia un Commento