L’olio d’oliva contiene le impennate di glicemia, il commento del giornalista gastronomico Pignataro

Condire gli alimenti con olio d'oliva aiuta a contenere le impennate della glicemia dopo i pasti nei soggetti con diabete di tipo 1.

La conferma arriva questa volta da uno studio di un gruppo di ricercatori della Società Italiana di Diabetologia che dimostra come l'uso dell'olio contribuisce a migliorare il controllo del diabete e dunque a proteggere l'apparato cardiocircolatorio dalle complicanze di questa malattia.

 

Noi ne abbiamo parlato con il giornalista enogastronomico del quotidiano Il Mattino, Luciano Pignataro

Riascolta l'intervista QUI

Luciano Pignataro olio extra vergine di oliva

Lascia un Commento