LIVORNO – Varo del Leone di Caprera, precisazioni dell’Arie

Dopo la polemica sollevata dall’editore cilentano Giuseppe Galzerano sulla vicenda del varo del Leone di Caprera, è intervenuta anche l’Arie, Associazione per il Recupero delle Imbarcazioni d’Epoca, che ha provveduto al restauro della storica imbarcazione che nel 1880 attraversò l’Oceano Atlantico. Domani a Livorno si terrà la cerimonia per il varo dell’imbarcazione, e Galzerano, che ha partecipato al restauro consegnando foto e brani del diario di bordo da lui pubblicato dopo l’edizione del 1881, si è detto deluso e amareggiato per non essere tra gli ospiti della cerimonia e per non figurare neppure tra i ringraziamenti. Proprio in merito a ciò, l’Arie ha diffuso una nota nella quale si legge che Galzerano ha regolarmente ricevuto l’invito per la cerimonia del 9 giugno a Livorno sia per email sia per via postale. Oltre a ciò l’editore cilentano ha chiesto la copertura delle spese di trasferta, spese che, si legge nella nota dell’Arie, non potevano essere concesse, come del resto non sono state concesse a nessun altro invitato all’evento. Infine, l’associazione ha reso noto che durante la cerimonia di domani, era previsto uno speciale riconoscimento a nome di Galzerano proprio per aver concesso l’uso di alcune immagini storiche pubblicate nel suo libro, comunque già presenti anche nel diario originale edito nel 1881 e in possesso dell’associazione. Inoltre l’Arie non ha mancato di ringraziare Galzerano anche in diversi comunicati stampa emessi nei giorni scorsi.









Lascia un Commento