Litiga con un immigrato poi aggredisce e ferisce i carabinieri, arrestato 34enne ad Ascea

Aggredisce un immigrato in un ristorante, arrivano i carabinieri e si scaglia anche contro di loro con calci, pugni, sputi e parole offensive.

In manette un 34enne, originario del napoletano ma residente da anni ad Ascea dove l’episodio si è verificato qualche sera fa in un ristorante.

Il 34enne e l’immigrato hanno iniziato a discutere, a quanto pare, per futili motivi. Ben presto dalle parole i due sono passati ai fatti e la discussione è sfociata in una violenta aggressione. Ad avere la peggio l’immigrato, vittima della reazione violenta del 34enne. Sono stati i titolari del ristorante a chiedere l’intervento dei carabinieri ma l’uomo si è opposto alla identificazione rifiutandosi di presentare e consegnare i propri documenti. Con violenza si è scagliato contro i militari tirando calci alle ginocchia ad uno di loro, pugni al volto ad un altro militare, sputi in faccia e parole offensive nei confronti di un terzo carabiniere.

Per il 34enne sono quindi scattate le manette con le accuse di resistenza a pubblico ufficiale e lesioni aggravate.

I militari hanno dovuto far ricorso alla cure dei sanitari dell’ospedale San Luca di Vallo della Lucania riportando lesioni con prognosi di tre giorni.

L’arresto del 34enne è stato subito convalidato e dal carcere di Vallo di Lucania dove era stato rinchiuso subito dopo l’aggressione, è stato trasferito al carcere di Fuorni a Salerno. Nel rito abbreviato è  stato nominato un perito che avrà il compito di accertare la capacità di intendere e di volere del 34enne. L’udienza è stata rinviata al 22 agosto.

Commenti (2)

  1. Michele 28/07/2018
  2. Luciano 28/07/2018

Lascia un Commento