Lite tra vicini a Salento, arrestati padre e figlio

Un 55enne e il figlio 22enne, entrambi pregiudicati e originari del comune di Salento, nel Cilento, sono stati arrestati dai Carabinieri che sono intervenuti a seguito di una richiesta di intervento per una lite tra vicini.

Una volta giunti sul posto il 55enne, in preda alla rabbia, si è anche scagliato contro di loro. Anche il 22enne ha iniziato a minacciare i militari.

Successivamente, in casa degli arrestati sono stati trovati un fucile calibro 12 con cartucce e una pistola cal. 6.35 carica ed armata.

Le armi, tutte con matricola abrasa e il munizionamento sono state sequestrate, mentre i due, accusati di resistenza, violenza, detenzione di armi clandestine e con precedenti specifici, sono stati portati nel carcere di Vallo della Lucania a disposizione della locale Autorità Giudiziaria.

Lascia un Commento