Lite per un pascolo a Mercato San Severino. Proprietario del terreno ferisce a fucilate un pastore

E’ finita a colpi di fucile una lite scoppiata ad ora di pranzo ieri a Mercato San Severino per problemi di pascolo di un gregge.

Il proprietario di un terreno in località Spiano non voleva che le pecore pascolassero sul suo terreno e così si è armato di fucile ed ha fatto fuoco verso il pastore ferendolo. Il ferito, 56 anni, incensurato, intorno alle 14.30 è giunto al pronto soccorso dell’ospedale di San Severino con ferite al viso, ad una spalla e al collo, giudicate guaribili in circa 15 giorni.

Lo sparatore ha utilizzato cartucce caricate a pallini quindi non particolarmente micidiali.

Il proprietario del terreno avrebbe sparato da una distanza di circa 20 metri mentre era a bordo di una moto condotta da un’altra persona. L’autore è stato rintracciato molte ore più tardi, intorno alle 4 della notte scorsa ed è stato fermato con l’accusa di tentato omicidio. Si tratta di un giovane 20enne, di Pellezzano, taglialegna incensurato.

Nel corso di una perquisizione nella sua abitazione i carabinieri hanno recuperato e sottoposto a sequestro una cartuccia cal.12 marca winchester e gli abiti indossati probabilmente durante gli spari. Sequestrati anche 2 fucili calibro 12, regolarmente detenuti, compatibili con l'arma utilizzata per l'azione di fuoco.

Lascia un Commento